SAN LAZZARO e IDICE – Raccogliamo l’invito di Papa Francesco di far festa ai nonni delle nostre comunità. Appuntamento per sabato 24 luglio ’21 ore 19 a S.Marco.

Cari nonni, care nonne!
“Io sono con te tutti i giorni” (cfr Mt 28,20) è la promessa che il Signore ha fatto ai discepoli prima di ascendere al cielo e che oggi ripete anche a te, caro nonno e cara nonna. A te. “Io sono con te tutti i giorni” sono anche le parole che da Vescovo di Roma e da anziano come te vorrei rivolgerti in occasione di questa prima Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani: tutta la Chiesa ti è vicina – diciamo meglio, ci è vicina –: si preoccupa di te, ti vuole bene e non vuole lasciarti solo! 

Con queste parole Papa Francesco, inizia il suo messaggio di invito per la prima giornata mondiale dei nonni e degli anziani, che vi consigliamo di ascoltare per intero. Vedi in fondo al post il video di Papa Francesco, o qui il testo.

Anche noi vogliamo fare festa nelle nostre comunità di Idice e San Lazzaro! Il primo e principale modo di far festa sarà fare visita ai nostri nonni e anziani e portare loro un abbraccio. Sarà bello leggere il Vangelo, meditarlo insieme e annunciarlo, come possiamo, ai nostri figli e nipoti.

Vogliamo fare anche festa. Il ricco programma, presentato da don Antonio, Jolanda Maria Teresa e don Andrea nel video qui sopra prevede:

  • ore 19 la celebrazione della messa 
  • ore 20 cena fredda
  • ore 21 tombola

I partecipanti potranno:

  • portare una bevanda (vino, champagne, bibite…);
  • preparare una pillola di speranza da condividere durante la cena;
  • offrire alcuni oggetti simpatici, “per i nonni”, come premi della tombola.

Per poter organizzare al meglio la serata è gradito se ci segnalate la vostra presenza, chiamando al numero di cellulare della parrocchia (risponde tra le 9 e le 12 Anna Maria):

371 470 3468

Il volantino da diffondere:

PREGHIERA PER LA PRIMA GIORNATA MONDIALE DEI NONNI E DEGLI ANZIANI

Ti rendo grazie, Signore,
per il conforto della Tua presenza:
anche nella solitudine,
sei la mia speranza, la mia fiducia;
fin dalla giovinezza, mia roccia e mia fortezza tu sei!
Ti ringrazio per avermi donato una famiglia
e per la benedizione di una lunga vita.
Ti ringrazio per i momenti di gioia e di difficoltà,
per i sogni realizzati e quelli ancora davanti a me.
Ti ringrazio per questo tempo di rinnovata fecondità
a cui mi chiami.
Accresci, o Signore, la mia fede,
rendimi uno strumento della tua pace;
insegnami ad accogliere chi soffre più di me,
a non smettere di sognare
e a narrare le Tue meraviglie alle nuove generazioni.
Proteggi e guida papa Francesco e la Chiesa,
perché la luce del Vangelo giunga ai confini della terra.
Manda il Tuo Spirito, o Signore, a rinnovare il mondo,
perché si plachi la tempesta della pandemia,
i poveri siano consolati e termini ogni guerra.
Sostienimi nella debolezza,
e donami di vivere in pienezza
ogni istante che mi doni,
nella certezza che sei con me ogni giorno
fino alla fine del mondo.
Amen.

(scarica il pdf)