Prossima tappa sabato 31 ottobre 2020, ai calanchi dell’Abbadessa. Partenza ore 8 dalla Chiesa di San Biagio di Castel de Britti. Qui trovate qualche foto del nostro sopralluogo.

Un percorso circolare che parte e ritorna al parcheggio della chiesa di San Biagio di Castel de’ Britti attraversando il Parco dei gessi Bolognesi e calanchi dell’Abbadessa.

Piante mediterranee si trovano sulle sommità degli affioramenti gessosi, con presenza di arbusti sempreverdi, mentre specie caratteristiche di ambienti montani freschi e umidi, come bucaneve, mercorella canina, giglio martagone, giglio rosso e il raro isopiro, segnano le aree più depresse delle doline.

Il paesaggio presenta affioramenti di gessi messiniani, “argille scagliose” e aree calanchive molto estese con presenze floristiche tipiche di questi ambienti. Ampi panorami sulle valli dei torrenti Idice e Quaderna. Tra le località di interesse storico e archeologico che si incontrano lungo il percorso merita una particolare menzione la località di Ciagnano, bel punto panoramico sui calanchi del Passo della Badessa e la Pieve di Pastino in posizione dominante sulla pianura. (leggi tutto)

Ecco la mappa del percorso:

Clicca sulla mappa per guardarla su google map

Tracciato: Castel de’ Britti (156), Ciagnano (250), Il Pilastrino (316), fondovalle rio Centonara (140), Pieve di Pastino (284), il Pilastrino (316), Ciagnano (250), Castel de’ Britti (156)
Lunghezza: 11 km.  Dislivello: 342 m

NB portare le scarpe da trekking per terreni scivolosi.